Profiling: Dopo il Leicester dei miracoli

Quattro anni fa a Stamford Bridge andava in scena un Chelsea-Tottenham particolarmente intenso. Il Tottenham, allora secondo in classifica e sopra all'intervallo per 2-0 grazie alle reti di Son e Kane, si fa raggiungere dai Blues, ormai al termine di una stagione disastrosa. Se di norma in un derby c'è effettivamente una certa tensione, si può dire che qui la situazione è effettivamente degenerata, al punto che questo match si concluderà con ben 13 giocatori ammoniti e verrà poi rinominato "The battle of the Bridge". Oltre alla portata quasi storica della violenza vista in campo, questa partita ha avuto un risvolto che nella storia ci è entrato decisamente a gamba tesa: infatti con questo pareggio il Leicester City diventerà ufficialmente campione d'Inghilterra per la prima volta nella sua storia. In quattro anni possono cambiare tante cose, alcuni protagonisti di quell'impresa hanno visto le loro carriere decollare, altri le hanno viste schiantarsi contro la realtà dei fatti. Ma andiamo a vedere dove sono finiti gli autori di questa incredibile impresa:

Portiere: Kasper Schmeichel
Club attuale: Leicester
Età: 33

Giunto in Premier League insieme alle Foxes nel 2014, Kasper Schmeichel è riuscito in questi anni ad affrancarsi dalla figura di suo padre confermandosi come uno dei portieri più solidi e continui del campionato. Dopo i 15 clean sheets messi assieme nella stagione del titolo, il portiere danese ne totalizzerà altri 37 nelle quattro seguenti ed è a quota 10 in quest'ultima, dove costituisce l'ultimo baluardo della terza difesa del campionato, con 30 gol subiti in 29 partite giocate.

Terzino destro: Danny Simpson
Club attuale: Huddersfield
Età: 33

Per Danny Simpson la stagione 2015/16 ha rappresentato un picco incredibile in una carriera modesta, iniziata nel Manchester United ma trascorsa tra la bassa Premier League e la Championship. L'esterno anglo-giamaicano ha confermato il suo status di titolare della fascia destra nel Leicester anche nelle due stagioni seguenti al titolo finché l'arrivo di Ricardo Pereira non lo ha relegato a un ruolo marginale e ha spinto il club a non rinnovargli il contratto nell'estate 2019. A ormai 33 anni Simpson ha deciso di firmare con l'Huddersfield, impegnato nella lotta salvezza in Championship.

Difensore centrale: Wes Morgan
Club attuale: Leicester
Età: 36

Il roccioso centrale, nonché capitano, Wes Morgan è alla sua ottava stagione con le Foxes e con loro ha sollevato prima il titolo della Championship e poi quello della Premier League. A ormai 36 anni e nel pieno del suo ultimo anno di contratto, Morgan ha ormai perso il suo status di titolare e nelle ultime due stagioni ha messo insieme appena 2000 minuti di gioco spalmati su 30 apparizioni, un dato notevole se confrontato alla stagione del titolo, in cui disputò per intero tutte le partite di quel campionato.

Difensore centrale: Robert Huth
Club attuale: ritirato
Età: 35

Autore di due gol pesantissimi contro Tottenham e Manchester City, il gigantesco centrale berlinese ha chiuso la sua carriera da calciatore con le Foxes nel 2018 dopo quasi venti anni di Premier League. Nella stagione del titolo Robert Huth fu autore di due gol pesantissimi negli scontri diretti contro Tottenham e Manchester City, mettendo uno storico suggello alla sua carriera, spesa soprattutto nella melma della metà classifica con le maglie di Stoke e Middlesbrough. Dopo il titolo Huth resterà il titolare della difesa per la stagione successiva ma un infortunio alla caviglia nel settembre 2017 metterà di fatto fine alla sua carriera.

Terzino sinistro: Christian Fuchs
Club attuale: Leicester
Età: 34

Christian Fuchs è forse uno dei più importanti unsung heroes del Leicester campione. Arrivato svincolato nell'estate 2015 dallo Schalke, il terzino austriaco ha preso subito i gradi da titolare sulla fascia sinistra, portando qualità ed esperienza internazionale. Nel suo primo, grande, anno in maglia blu, il nazionale austriaco ha messo a referto due gol e sei assist. Con il Leicester, Fuchs giocherà da titolare per altre due stagioni cedendo poi il passo al più giovane Ben Chilwell, di cui attualmente è il principale ricambio.

Centrocampista centrale: Ngolo Kanté
Club attuale: Chelsea
Età: 29

"Il 70% della superficie terrestre è coperto dall'acqua, il resto da Kanté" con questa frase si esprime perfettamente cosa è stato e cosa è Ngolo Kanté. Lanciato nel calcio mondiale proprio dal Leicester, che lo aveva prelevato dal Caen nell'estate 2015, Ngolo Kanté in poco più di un anno è diventato il miglior rubapalloni in circolazione. Uomo chiave per portare equilibrio nel centrocampo delle Foxes, Kanté ha concluso la stagione del titolo con il maggior numero di contrasti effettuati (175) e di palloni intercettati (157) dell'intero campionato. La sua avventura a Leicester durerà un solo anno, infatti nell'estate 2016 il francese passerà al Chelsea dove vincerà il suo secondo titolo consecutivo, venendo poi votato come miglior giocatore della stagione e a ciò poi aggiungerà una FA Cup nel 2017  e un'Europa League nel 2019. Inoltre, la sua incredibile stagione a Leicester lo renderà un uomo chiave per la nazionale francese, con cui raggiungerà una finale europea nel 2016 e il titolo mondiale nel 2018. Attualmente Kanté è ancora in forza al Chelsea di cui è un titolare imprescindibile, al netto di alcuni infortuni che hanno un po' rovinato la sua stagione.

Centrocampista centrale: Danny Drinkwater
Club attuale: Aston Villa (in prestito dal Chelsea)
Età: 30

Altro imprescindibile nel centrocampo del Leicester campione, Danny Drinkwater nella sua carriera è passato da essere un onesto mestierante del ruolo a un giocatore capace di ritagliarsi addirittura un posto in nazionale. Protagonista dell'anno del titolo con 3 gol e 8 assist, Drinkwater trascorrerà a Leicester anche la stagione seguente non riuscendo però a confermare i suoi numeri, otterrà tuttavia un costoso trasferimento al Chelsea dove si ricongiungerà con il suo ex compagno di reparto Kanté. Dal trasferimento a Londra in poi, la carriera di Drinkwater prenderà la piega sbagliata: dopo 12 presenze nel suo primo anno, non vedrà mai il campo in quello successivo, venendo quindi ceduto in prestito al Burnley nell'estate 2019. La parentesi al Burnley sarà totalmente da dimenticare e l'unico fatto degno di nota avverrà fuori da un locale di Manchester, dove, per delle avances fuori luogo, verrà aggredito e selvaggiamente picchiato da sei uomini. Nel gennaio 2020, il Burnley deciderà di non prolungare il prestito e il Chelsea lo girerà, sempre in prestito, all'Aston Villa, dove tutt'ora è in forza.

Esterno destro: Riyad Mahrez 
Club attuale: Manchester City
Età: 29

Vincitore del premio di miglior giocatore nella stagione del titolo, Riyad Mahrez è sicuramente tra i giocatori più forti che abbiamo scoperto grazie al Leicester dei miracoli. Dotato di un piede sinistro morbidissimo, l'esterno algerino ha concluso la stagione 2015/16 con 17 gol e 11 assist diventando uno dei giocatori più desiderati dalle big. Nonostante i numerosi corteggiamenti arrivati da tutta Europa, Mahrez rimarrà altri tre anni a Leicester con prestazioni altalenanti fino alla stagione 2017/18 quando i 12 gol e 11 assist gli varranno l'acquisto da parte del Manchester City. Con la maglia dei Citizens Mahrez vivrà una prima stagione di alti e bassi, in cui metterà comunque a segno 7 gol e 4 assist vincendo anche il titolo. Attualmente è al suo secondo anno di Manchester e con il club guidato da Pep Guardiola è a quota 7 gol e 10 assist nella stagione in corso.

Esterno sinistro: Marc Albrighton
Club attuale: Leicester
Età: 30


Giunto nell'estate 2014 dopo una lunga permanenza all'Aston Villa, Marc Albrighton ha preso rapidamente possesso della fascia sinistra, diventandone un titolare fisso. Nell'anno del titolo l'esterno inglese ha disputato 38 partite su 38 di campionato, mettendo a referto 2 gol e 7 assist. Nelle stagioni successive l'esterno nativo di Tamworth si attesterà sugli stessi livelli, mantenendo il posto da titolare fino alla stagione in corso, quando perderà il posto da titolare in favore del giovane Harvey Barnes riuscendo comunque a ritagliarsi diverse apparizioni ma con minutaggi più ridotti.

Attaccante: Shinji Okazaki
Club attuale: Huesca
Età: 34

Nonostante sia effettivamente riconosciuto universalmente come un attaccante, la carriera di Shinji Okazaki non è mai stata quella di un centravanti da 20 gol a stagione. Anche nella stagione del titolo, l'ex Mainz ha firmato solo 5 reti e 2 assist, riuscendo però a mettere in mostra una grande intelligenza tattica che lo hanno reso il perfetto partner per un attaccante istintivo come Jamie Vardy. Okazaki rimarrà un giocatore importante per le Foxes anche nelle stagioni successive, rimanendo nel giro dei titolari per altri due anni pur mantenendosi su modeste medie realizzative. Nell'estate 2019 passerà al Malaga ma vi rimarrà per poco più di un mese, venendo poi ceduto all'Huesca per cercare di risanare i conti del club andaluso, alle prese con una grave crisi finanziara.

Attaccante: Jamie Vardy
Club attuale: Leicester
Età: 33

Jamie Vardy è arrivato tardi alla ribalta della Premier League ma ha fatto di tutto per compensare. Miglior marcatore del Leicester nella stagione del titolo con 24 reti, Jamie Vardy ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per essere un grande attaccante per la Premier League. Devastante nell'attaccare la profondità, freddo sotto porta e capace di trovare colpi spettacolari, l'attaccante nato a Sheffield sfiorerà il passaggio all'Arsenal nell'estate 2016 salvo poi ripensarci: diventerà un simbolo del Leicester firmando 70 reti nelle 132 partite successive all'anno del titolo e consoliderà la sua posizione tra i convocati della nazionale con cui disputerà l'europeo nel 2016 e il mondiale 2018. In questa stagione Vardy è ancora un titolare imprescindibile per le Foxes, capace di segnare 19 reti in 26 partite, più di qualsiasi altro giocatore in Premier League

Allenatore: Claudio Ranieri
Club attuale: Sampdoria
Età: 69

Il tecnico testaccino, approdato a Leicester proprio nell'estate che porterà poi al titolo, verrà licenziato nel corso della stagione seguente con la squadra in lotta per la retrocessione nonostante il premio di miglior allenatore dell'anno ricevuto dalla FIFA. Nella stagione 2017-18 Ranieri passerà al Nantes con cui concluderà al nono posto la Ligue 1 non riuscendo però a ottenere un rinnovo contrattuale. Verrà chiamato dal Fulham, invischiato nella zona retrocessione della Premier nel novembre 2018 ma già a febbraio verrà messo alla porta, trovando però subito un incarico alla Roma con cui concluderà al sesto posto in Serie A. Da settembre 2019 è a caccia della salvezza sulla panchina della Sampdoria


Honourable mention: Gokhan Inler
Club attuale: Istanbul Basaksehir
Età: 35

Lo svizzero di origine turca Gokhan Inler, che vanta una buona carriera in Serie A con Udinese e Napoli era stato acquistato dal Leicester nell'estate 2015, con le Foxes disputerà solo 5 partite in Premier League, abbastanza per ottenere la medaglia da vincitore. Nell'estate 2016 passerà quindi al Besiktas con cui vincerà un altro titolo nazionale per poi rescindere il contratto e trasferirsi all'Istanbul Basaksehir, in cui è attualmente una riserva e con cui si sta giocando un altro titolo.

Commenti

Post più popolari