Le undici rivelazioni della stagione

A quasi due mesi dall'ultima partita di Premier League, con una ripresa che sembra destinata ad attendere per almeno un altro mese, riprendiamo alcuni giocatori interessanti, capaci di rubarci l'occhio in questa parte di stagione.

Portiere: Dean Henderson
Età: 23 anni
Club: Sheffield United
Nazionalità: inglese

La stagione di debutto in Premier League sarà senza dubbio da ricordare per Dean Henderson: il portiere, classe 1997, è salito in cattedra come uno dei profili più interessanti di uno Sheffield United da record, capace di collocarsi al settimo posto al suo ritorno dalla Championship. Il portiere, cresciuto nel Manchester United che possiede ancora il suo cartellino, è alla seconda stagione in prestito alle Blades e non ha deluso le aspettative che lo hanno accompagnato. Con la maglia dello Sheffield United, Henderson ha fatto registrare 10 clean sheets e 22 gol subiti in 29 partite giocate, peggio solo del collega del Liverpool Alisson. Le sue prestazioni lo hanno reso uno dei prospetti più interessanti del panorama britannico lanciandolo anche in ottica nazionale, con cui non ha ancora debuttato ma di cui sembra destinato a prendere le redini in un futuro non troppo lontano.


Terzino destro: Reece James
Età: 20
Club: Chelsea
Nazionalità: inglese

Fresco prodotto di uno dei più floridi settori giovanili d'Inghilterra, Reece James rientra nel programma di valorizzazione di giovani messo in atto dal Chelsea di Lampard. Dopo aver debuttato nella massima divisione a settembre, James ha bruciato rapidamente le tappe ritagliandosi 17 presenze con la maglia dei Blues, dirottando il ben più esperto e quotato Cesar Azpilicueta sulla fascia sinistra. Il classe 1999, nativo di Londra, si è messo in mostra come un esterno particolarmente propenso alla fase offensiva, dotato di una buona tecnica e capace di rifornire spesso l'area di cross. Queste sue caratteristiche tendono tuttavia a lasciare qualche buco in fase difensiva dimostrando come sul giocatore ci sia ancora del lavoro da fare per limarne i difetti; nonostante ciò il talento di James è chiaramente visibile, soprattutto sotto l'aspetto tecnico, ed è probabile che di questo ragazzo sentiremo parlare a lungo.

Difensore centrale: Çaglar Soyuncu
Età: 24
Club: Leicester City
Nazionalità: turca

Arrivato a Leicester nell'estate 2018 da Friburgo, Çaglar Soyuncu ha dovuto aspettare quasi un anno prima di entrare stabilmente tra i titolari della squadra di Rodgers ma da quel momento la sua ascesa non si è più arrestata. Il centrale turco ha preso il posto di Harry Maguire, ceduto a peso d'oro al Manchester United ed è riuscito a non farlo rimpiangere, sfoderando delle prestazioni eccellenti lungo tutta la stagione. Nonostante un fisico imponente, Soyuncu è un giocatore estremamente abile nelle letture, qualità che lo rende capace di limitare al massimo il numero di contrasti che si trova a dover effettuare; inoltre, tra le caratteristiche più interessanti del massiccio centrale turco è da sottolineare la grande freddezza e lucidità nella gestione del pallone, che lo porta a giocare con estrema sicurezza anche quando si trova sotto pressione. Dopo un anno di attesa, finalmente Soyuncu è riuscito a far riemergere il giocatore visto in Germania, affinando anche molti aspetti del suo gioco e consacrandosi come uno dei migliori giovani nel ruolo in tutta Europa.



Difensore centrale: Joe Gomez

Età: 23
Club: Liverpool
Nazionalità: inglese
Arrivato a Liverpool nel 2015 per volere di Brendan Rodgers, la carriera di Joe Gomez ha visto diversi alti e bassi per via dei numerosi, gravi, infortuni che ne hanno minato pesantemente la crescita. Complici gli infortuni dei colleghi di reparto Lovren e Matip, però, la stagione del centrale londinese ha finalmente preso il volo. A soli 23 anni, Gomez è ormai un titolare dei campioni d'Europa in carica e insieme a Virgil Van Dijk costituisce la coppia meno battuta dell'intera Premier League. Bravo nelle letture e naturalmente portato a difendere in avanti, Gomez è anche abile nella gestione del possesso, avendo uno dei migliori dati della lega riguardo alla precisione dei passaggi. Tutte queste caratteristiche lo rendono un difensore fatto su misura per il calcio del 2020, capace di abbinare solidità e qualità e di inserirsi perfettamente in un calcio aggressivo come quello di Klopp.

Terzino sinistro: Bukayo Saka

Età: 18
Club: Arsenal
Nazionalità: inglese

Nonostante una formazione da ala, la carriera di Bukayo Saka nel calcio dei grandi ha preso il via rendendolo un interessante profilo come esterno basso sulla fascia sinistra. Con la maglia dei Gunners, Saka si è inserito perfettamente nel buco lasciato dai continui infortuni di Tierney e Kolasinac mettendo in mostra delle prestazioni di alto livello. Pur avendo arretrato notevolmente la sua posizione di partenza, l'esterno londinese ha comunque mantenuto la sua propensione offensiva, facendosi spesso trovare alto per dialogare con i compagni. Pur avendo solo 18 anni, Saka sembra già perfettamente calato nella realtà dell'Arsenal e, al netto di un po' di lavoro per affinare la sua tecnica di base, potrebbe diventare un uomo importante nel sistema di Arteta.

Centrocampista centrale: Scott McTominay

Età: 22
Club: Manchester United
Nazionalità: scozzese

In uno United che sta finalmente trovando la sua quadra, la figura di Scott McTominay sta assumendo un ruolo centrale nella mediana messa in piedi da Ole Gunnar Solskjær. Pur non avendo una tecnica scintillante, lo scozzese, cresciuto nelle giovanili dei Red Devils, ha trovato finalmente la sua dimensione come giocatore di quantità a centrocampo, capace di recuperare il pallone e accompagnare l'azione dei compagni. Per le caratteristiche fisiche e per il modo di giocare, McTomimay sta emergendo come il principale erede di Nemamja Matic, a cui ha già sfilato la maglia da titolare nel centrocampo di Solskjaer e a cui lo accomuna anche una buonissima tecnica di tiro dalla distanza. 
Centrocampista centrale: John Fleck

Età: 28
Club: Sheffield United
Nazionalità: scozzese

Insieme al più giovane Dean Henderson, John Fleck è diventato uno dei profili più interessanti del sorprendente Sheffield United di Chris Wilder. Nonostante un'età abbastanza avanzata, la mezz'ala scozzese si è adattata rapidamente al calcio della Premier League portando qualità e quantità in fase offensiva per le Blades. E proprio nella fase offensiva si vede la portata di questa stagione di Fleck, che dello Sheffield è il capocannoniere con cinque reti (alla pari con Lys Mousset che però tira in media il doppio) nonché uno dei migliori per occasioni create, passaggi chiave e dribbling riusciti. La carriera di Fleck non sembra destinata a prendere una svolta verso una grande ma le possibilità di vederlo nelle coppe europee con la maglia del suo Sheffield sono più che mai concrete.

Esterno destro: Adama Traoré

Età: 24
Club: Wolverhampton
Nazionalità: spagnola

Probabilmente uno dei giocatori più assurdi del calcio europeo, Adama Traorè è diventato a sorpresa un uomo chiave nei Wolves di Nuno, prendendo il posto titolare abbastanza a sorpresa all'inizio di questa stagione. Inizialmente impiegato come esterno a tutta fascia per sopperire all'infortunio di Doherty, dal ritorno di quest'ultimo Traoré è tornato a occupare la fascia destra nell'attacco dei Wolves con cui ha finalmente trovato una consacrazione che non sembrava dovesse mai arrivare. Dopo due pesanti flop contornati da altrettante retrocessioni con Middlesbrough e Aston Villa, l'esterno cresciuto nelle giovanili del Barça ha stupito tutti diventando una delle ali dribblomani più interessanti del calcio europeo. Il termine dribblomane è più che mai adatto a descrivere Adama Traore dato che, sin dagli esordi nella Masia, questo fondamentale è stato il suo piatto forte. In questa stagione il numero 37 dei Wolves può vantare 145 dribbling riusciti - più di qualsiasi altro giocatore nelle principali leghe europee - diventando un giocatore assolutamente impattante nell'economia di gioco dei Wolves, nonostante una tecnica di calcio non eccelsa. Con la maglia dei Wolves, Adama è attualmente a quattro gol e sette assist in stagione, numeri paragonabili solo a quelli messi insieme nella sua ultima annata in Championship con la maglia del Boro, dove però aveva disputato circa otto partite in più. Questa stagione di Adama Traorè potrebbe valere un salto in una big, in tal senso il Barcellona sembra interessato a riportarlo alla base dopo averlo lasciato andare nel 2014.

Esterno sinistro: Harvey Barnes
Età: 22
Club: Leicester
Nazionalità: inglese

Forse uno dei giocatori meno celebrati nel sorprendente Leicester di Rodgers, Harvey Barnes è al suo secondo anno in prima squadra con le Foxes, che lo avevano richiamato dal prestito al WBA nel gennaio 2019 dopo una prima metà di stagione folgorante tra le fila dei Baggies. Dopo alcuni mesi di ambientamento, Barnes sembra aver trovato l'incastro giusto nel 4-1-4-1 di Rodgers partendo dalla fascia sinistra per rientrare sul piede forte. Pur passando leggermente in secondo piano rispetto ai più quotati Vardy e Maddison, Barnes è attualmente a sei gol e sei assist in stagione, che lo rendono il terzo miglior marcatore e il miglior assistman della squadra attualmente terza in classifica. Inoltre, il suo sesto gol stagionale, segnato contro l'Aston Villa, è stato anche l'ultimo che si è segnato in Premier League prima dello stop per via della pandemia.

Punta: Danny Ings
Età: 27
Club: Southampton
Nazionalità: inglese

Nel 2015, dopo una stagione di debutto in Premier da 11 reti con il retrocesso Burnley, il Liverpool, guidato da Brendan Rodgers, si assicura Danny Ings, andato in scadenza di contratto con i Clarets. Tre anni dopo, con tre gol totali in Premier League e due gravi infortuni al ginocchio sulle spalle, Ings approda in prestito al Southampton con cui troverà 7 reti e 3 assist in 24 partite che gli varranno il riscatto dal club della South Coast. Quella attualmente in stand-by è per distacco la miglior stagione della carriera in massima divisione per Ings che a ormai 27 anni è riuscito finalmente a ritrovare la continuità di gioco. Con 15 reti in 29 partite, il centravanti nativo della South Coast è attualmente quinto nella classifica marcatori e ha realizzato da solo più del 40% dei gol di tutto il suo club, che sta contribuendo a salvare dopo un brutto avvio di stagione che lo aveva avvicinato pericolosamente al fondo della classifica. Che in Inghilterra molti credessero nelle capacità di Ings sembra abbastanza fuori di dubbio: tra i primi a farlo ci fu proprio Roy Hodgson, sotto la cui guida Ings esordì in nazionale nell'ottobre 2015 in quella che però, complici gli infortuni, è rimasta la sua unica presenza con i Tre Leoni.

Punta: Dominc Calvert-Lewin
Età: 23
Club: Everton
Nazionalità: inglese

Dopo tre stagioni interlocutorie in Premier League, la carriera di Dominic Calvert-Lewin sembra aver decisamente svoltato grazie all'arrivo di Carlo Ancelotti sulla sponda blu di Liverpool. Dopo tre stagioni da 11 gol totali in Premier League divisi in 78 presenze, dall'inizio di questa, l'attaccante nativo di Sheffield ha finalmente trovato la freddezza sotto porta che gli mancava firmandone 13 in 27 partite; ben 8 di questi sono arrivati nelle ultime 11 partite, le prime di Ancelotti sulla panchina dell'Everton. Calvert-Lewin è un giocatore molto duttile che sa coprire tutti i ruoli del fronte offensivo per la sua capacità di abbinare un buon passo in corsa al saper dialogare coi compagni, offrendosi come sbocco per ricevere il pallone spalle alla porta e aprire gli spazi per gli inserimenti. Il 4-4-2 proposto da Ancelotti in Premier sembra prestarsi bene al gioco di Calvert-Lewin, che si trova vicino un giocatore mobile e abile nell'inserirsi negli spazi come Richarlison.

Commenti

Post più popolari