(Non Troppo) Buona la Prima

In un Europeo in cui tutte le big non hanno pienamente convinto (tranne la nostra Italia, se vogliamo considerarla tale) spicca un'Inghilterra che, nonostante le buone premesse con cui è arrivata, è stata fermata sul pari da una fortunata Russia.

DA SEGNALARE:

Le principali colpe di Hodgson sono state nella scelta della formazione:
Rooney messo a centrocampo non ha potuto contribuire al meglio in attacco ma, paradossalmente, ha aiutato molto la difesa insieme a un Dier molto solido nella sua nuova posizione da mediano.

Le due ali Sterling e Lallana si sono invece dimostrate poco utili alla manovra, con il primo soprattutto che non si è mai reso effettivamente pericoloso contro una difesa, quella russa, sì organizzata ma comunque tecnicamente limitata e con i due centrali (Ignashevich e V. Berezutski) abbastanza in là con gli anni.
Akinfeev dice di no a Kane
Da segnalare invece in positivo l'apporto dei due esterni bassi, Walker e Rose, che hanno portato molti palloni in area ma su cui un Kane poco brillante non riesce mai a capitalizzare, anche grazie a un Akinfeev (stranamente) in gran giornata.

LA PARTITA:

Un primo tempo di alto livello per gli inglesi fa da contraltare a una seconda metà in cui la Russia entra in campo molto più decisa; al 73' però Akinfeev si piazza male e Dier lo punisce da calcio di punizione.
Dier la sblocca su punizione
Questa doveva essere la mazzata definitiva per i Russi, ma Slutskiy non ci sta e tenta il tutto per tutto mentre Hodgson opta per dei cambi più difensivi, inserendo Milner e Wilshere per Sterling e Rooney; scelta non saggia visto che la Russia ne approfitta per mettere sotto pressione gli Inglesi e al 92', su un cross di Schennikov, Vasili Berezutski di testa trova una palombella che beffa Hart e viene spinta dentro dal subentrante Glushakov per il definitivo 1-1.

Partita dai grandi rimpianti per l'Inghilterra che ora è chiamata alla riscossa nel derby britannico contro un Galles che ha vinto la prima con un Gareth Bale da antologia. Non proprio l'avversario migliore da affrontare.

Commenti

Post più popolari