Mahrez da Sogno, City da Incubo

Per la (non) gioia degli scommettitori questo turno di Premier ha capovolto ogni pronostico, andiamo ad analizzare cosa è successo in campo:

Male il Manchester City che in casa dello Stoke viene dominato e sconfitto grazie a due ex-Inter, Shaqiri cala due assist superbi per Arnautovic, 2-0 il risultato finale, deludente prestazione di un City che senza Agüero e soprattutto senza Kompany fatica contro chiunque, Stoke che sale al decimo posto e si conferma come una squadra in grado di produrre un calcio molto piacevole ed efficace.
Arnautovic e Shaqiri festeggiano: Duo letale
Pessimo momento per il Southampton che viene superato proprio dallo Stoke dopo un deludente pareggio in casa contro l'Aston Villa ultimo in classifica, Lescott porta in vantaggio i Villains, il primo gol per il Southampton di Romeu fissa il risultato sull'1-1. Pareggio a reti bianche tra Manchester United e West Ham, a Old Trafford i Red Devils comandano il gioco ma non trovano il gol ma riescono comunque a raggiungere i cugini del City al terzo posto. Si ferma anche il Tottenham che dopo l'illusorio gol di Alli vengono raggiunti dal WBA grazie al gol dell'irlandese McClean e perdono terreno dall'Arsenal che dopo il terribile mese di Novembre torna a vincere e lo fa per 3-1 in casa sul Sunderland, il gol di Joel Campbell manda avanti i Gunners che però poi rimettono in partita il Sunderland con l'autogol di Giroud che si riscatterà poi segnando il 2-1 per l'Arsenal che poi chiude la pratica sul 3-1 grazie a Ramsey, Arsenal che ora è secondo a -2 dalla vetta, il Sunderland rischia seriamente ed è penultimo. Vince ancora il Watford dei soliti Ighalo e Deeney, un gol a testa e gli Hornets si impongono per 2-0 sul Norwich che ora è terzultimo insieme a Newcastle e Bournemouth. A malapena un punto sopra c'è uno Swansea in crisi nerissima che viene completamente distrutto per 3-0 dal Leicester che grazie alla tripletta di Mahrez rimane solo in testa alla classifica, la notizia è però la fine della striscia di partite con gol per Jamie Vardy, che fissa il suo record a 11 partite consecutive.
Super Mahrez e testa della classifica
Colpo grosso del Bournemouth che espugna incredibilmente Stamford Bridge grazie a un gol nel finale di Glenn Murray, male il Chelsea di Mou che nonostante il ritorno di Courtois e la buona forma del gruppo non riesce ad essere efficace nella costruzione e dopo 13 anni torna a perdere in casa contro una squadra neopromossa. Blues a +2 sulla zona retrocessione.
Festa Bournemouth: Espugnato Stamford Bridge
Nell'unica partita della Domenica c'è l'incredibile successo del Newcastle che in casa affronta un Liverpool in forma strabiliante e riesce incredibilmente a uscire vittorioso dal campo, una partita di dominio sostanziale dei Magpies che però non sfruttano le occasioni create fino al 70' quando, grazie a una deviazione sciagurata di Skrtel (settimo autogol in Premier, meglio di lui solo Dunne con 10) sul tiro di Wijnaldum, riescono a trovare un meritato vantaggio su cui poi Wijnaldum mette la firma per il 2-0 finale. Il Liverpool recrimina però per un gol ingiustamente annullato per fuorigioco ad Alberto Moreno sull'1-0 per il Newcastle.Liverpool che manca l'aggancio al Tottenham e ora rischia di venir superato dalla eventuale vincitrice del Monday Night tra Everton e Crystal Palace.

Commenti

Post più popolari